chi siamo

Siamo l’ultima generazione di una famiglia che si dedica alla coltivazione dei terreni nel pieno rispetto della natura. Quella che oggi è la coltivazione biologica, per noi è stata tradizione centenaria di cui andiamo fieri.

Alla base di tutto il nostro operato c’è un’unica grande regola: il pieno rispetto per la natura e la promozione della biodiversità dell’ambiente in cui si opera, attraverso una particolare forma di agricoltura che prende in considerazione l’intero ecosistema.

Tutto ciò è nato dalla passione per le cose buone e genuine, dal desiderio di fare del nostro meglio per lasciare un segno tangibile alle generazioni future, proprio come hanno fatto i nostri nonni e i nostri antenati.

Per questo motivo, all’ingresso della nostra azienda un murales dipinto da un’artista locale, descrive la storia del nonno che 100 anni fa emigrava in Brasile e poi in Germania, ma l’amore per la propria terra lo porterà a ritornare nella sua amata Satriano e a continuare quello che i suoi genitori avevano iniziato: coltivare i terreni con amore, passione e rispetto per tutto ciò che ci circonda.

 

 

Ad accogliervi all’ingresso della struttura, prima che i titolari, un enorme San Bernardo, tanto grande quanto buono, Suely vi accompagnerà e vi farà compagnia per tutto il tempo e soprattutto, il più delle volte, sarà l’intrattenimento preferito dai vostri bambini.

 

 

NOI SIAMO

 

UMBERTO, titolare dell’azienda, sin da piccolo attratto da questo straordinario mondo dell’agricoltura. Ama i suoi terreni ed è sempre in prima linea insieme ai suoi collaboratori. Ha partecipato a diversi corsi di formazione e di specializzazione nel settore del biologico ottenendo attestati oggi indispensabili per chi intraprende questo percorso.

MARIKA, studentessa in filosofia, ha scelto di rimanere nella sua terra per aiutare l’azienda di famiglia. Ecologista ed animalista convinta, si batte ogni giorno per far si che l’intera struttura sia sempre più sostenibile,

VINCENZO e ROSAMARIA, sono i pilastri dell’azienda, sostengono ed aiutano i loro figli a realizzare un sogno:continuare la tradizione centenaria della famiglia Pucciariello, utilizzando tecnologia, conoscenza e soprattutto antichi saperi trasmessi da generazione in generazione.

 

ristoro

Se di tradizione si parla, i nostri piatti non possono non riprendere
(con alcune variazioni) ricette del passato.

 

Nell’agriturismo dell’azienda infatti, vengono rievocati piatti della tradizione satrianese, caratterizzati da un elemento fondamentale:
la semplicità e l’utilizzo di pochi ingredienti, dal sapore deciso e genuino.

Due i protagonisti indiscussi della nostra tavola:

 

I PEPERONI CRUSCHI, di nostra produzione e rigorosamente certificati bio, se cucinarli è un’arte, assaporarli e’ un vero e proprio piacere per qualsiasi palato. Ma attenzione, da noi esiste un vero e proprio vademecum: essi infatti vanno mangiati con le mani(guai ad usare la forchetta), portati in bocca e morsi con decisione, per far si che venga sprigionata tutta l’aroma tipica del peperone crusco; bonta’ , dolcezza e croccantezza vi stupiranno!

 

Altra protagonista è la PASTA DI CASA : impastata dalle mani sapienti e vissute di signore che proprio come noi, cercano di trasmettere il meglio della tradizione satrianese.

Dalle loro mani vengono preparati RAVIOLI, STRASCINATI, ORECCHIETTE, FUSILLI che ben si sposano con prodotti che per il 70% , l’azienda stessa produce : passata di pomodoro, funghi, cime di rape,asparagi,fagioli,farro, cicerchie, ceci.

 

Tra i primi piatti infatti vengono proposti:

  • ravioli di ricotta con pomodoro fresco e basilico;
  • ravioli di ricotta con funghi porcini;
  • ravioli di ricotta con asparagi e salsiccia;
  • ravioli di baccala’ con peperoni cruschi;
  • strascinati con peperoni cruschi e cacioricotta;
  • orecchiette ricotta e asparagi;
  • cavatelli e fagioli;
  • zuppa di fagioli;
  • farrotto con asparagi.

Tra i secondi piatti non possono mancare:

  • agnello alla satrianese;
  • coniglio ripieno (piatto tipico e storico del posto);
  • maialetto in agrodolce;
  • roast beef di vitello;
  • scaloppina;
  • salsiccia locale.

A distinguere la nostra cucina, sono le numerose portate che proponiamo per i vegetariani e per i vegani, da noi stimati e motivo di una continua ricerca di nuovi piatti e nuove ricette culinarie alternative e genuine.

 

 

Infinine il MENU’ “3 VOLTE TUTTO” che è stato concepito per soddisfare i palati piu delicati :

  1. TUTTO FATTORIABIO
  2. TUTTO VEGETALE
  3. TUTTO BIOLOGICO

Esso comprende:

  • un antipasto, ricco di verdure di stagione, zuppe e peperoni cruschi;
  • un primo piatto , farrotto con asparagi;
  • un secondo ossia un tortino di verza con patate al forno;
  • e un dolce della casa.

Disponibilià di piatti adatti a intolleranze alimentari (glutine,lattosio ecc).

I prezzi per un pranzo completo variano dai 18 ai 30 euro.

agricoltura biologica

L’agricoltura biologica è un tipo di agricoltura che considera l’intero ecosistema agricolo, sfrutta la naturale fertilità del suolo favorendola con interventi limitati, vuole promuovere la biodiversità dell’ambiente in cui opera e esclude l’utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modificati (OGM).

Tra i principali obiettivi dell’agricoltura biologica sono:

  • trasformare il più possibile le aziende in un sistema agricolo autosufficiente attingendo alle risorse locali;
  • salvaguardare la fertilità naturale del terreno;
  • evitare ogni forma di inquinamento determinato dalle tecniche agricole;
  • produrre alimenti di elevata qualità nutritiva in quantità sufficiente.

 

 

I terreni che , con tanto rispetto coltiviamo, ospitano colture cerealicole , in rotazione con leguminose e foraggiere, oltre a quelle orticole.

Faccaimo un ampio uso della tecnica della rotazione dei terreni: è una delle più antiche pratiche agricole ideate dall’uomo per salvaguardare la fertilità del terreno e limitare lo sviluppo dei parassiti animali e vegetali. La rotazione è l’ordine di successione nello stesso appezzamento di piante appartenenti a specie o anche, semplicemente, a varietà differenti. Praticamente la rotazione consiste nel far ruotare sullo stesso terreno, ogni anno, colture diverse.In agricoltura biologica tale tecnica è indispensabile sia per raggiungere dei buoni risultati produttivi, quindi economici, sia per controllare le piante infestanti, la produttività e la fertilità del terreno.La rotazione può essere biennale, triennale, quadriennale e così via; in linea di massima più la rotazione è lunga e articolata, più essa è valida.

Per la lotta agli insetti dannosi alle colture utilizziamo prodotti consentiti in agricoltura biologica; fondamentale e’ il monitoraggio costante delle colture, per valutare ed eventualmente poter intervenire tempestivamente e nel modo meno invasivo possibile.

CERTIFICAZIONE BIOLOGICA: la nostra azienda e le nostre produzioni sono certificate e controllate da BioAgriCert che periodicamente controlla lo stato dei terreni e la correttezza del metodo produttivo.
Il nostro codice di operatore biologico è : IT BAC 177118 F19P

 

Con questo metodo vengono coltivati:

  • peperoni secchi (che poi vengono fritti e confezionati già pronti da mangiare, snack);
  • farro;
  • fagioli;
  • aglio;
  • cavol fiore;
  • pomodoro;
  • pomodorino;
  • fagioli;
  • cicerchie;
  • ceci.